comunicazione

registrazione marchio

Il marchio è l’elemento distintivo che individua un servizio, un prodotto o un’impresa, definendone l’identità visuale. Il primo obiettivo di un marchio è dunque quello di assicurare la riconoscibilità dell’azienda/prodotto/servizio presso il proprio pubblico e in generale sul mercato in cui opera. Inoltre nel marchio è iscritta l’idea che l’azienda vuole trasmettere di se stessa.

Depositando il marchio, l’imprenditore ottiene l’esclusiva nel suo utilizzo e la relativa protezione giuridica. Per poter validamente depositare un marchio è opportuno che il segno sia originale, lecito e abbia capacità distintiva.

I marchi depositabili possono essere:

  • figurativi, costituiti da una o più parole in una determinata grafia anche in associazione a uno o più bozzetti grafici o da un disegno;
  • verbali, costituiti da parola/e scritte o brevi slogan in caratteri standard.

Os2  avvalendosi di professionisti del settore, si pone da anni al fianco delle aziende, fornendo consulenza legale, commerciale e societaria specialistica, ma soprattutto si occupa di tutela e registrazione marchi a livello nazionale, comunitario ed internazionale operando:

  • l’esame dei requisiti di registrabilità del marchio
  • la verifica della pre-esistenza di marchi identici o simili attraverso apposite ricerche di anteriorità
  • redazione e deposito della domanda di registrazione e della dichiarazione di protezione del marchio
  • sorveglianza sul marchio registrato

registrazione-marchi

Esistono diverse categorie di marchio a seconda dell’ampiezza di tutela che si vuole dare al marchio:

Registrazione Marchio Comunitario

Il marchio comunitario è un marchio valido nell’intera Unione europea. La sua registrazione conferisce al titolare un diritto che può essere fatto valere in tutti gli Stati membri dell’UE, tramite l’iscrizione sull’apposito registro tenuto dall’Ufficio per l’Armonizzazione del Mercato Interno ( UAMI ), che ha sede ad Alicante in Spagna.

La registrazione di un marchio comunitario è valida per dieci anni e può essere rinnovata indefinitamente per periodi di ulteriori dieci anni. Conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzarlo e vieta a terzi l’utilizzazione di un segno identico o somigliante per prodotti e/o servizi identici o simili a quelli registrati.

La tassa di base per il deposito di una domanda di registrazione di marchio comunitario individuale o di marchio comunitario collettivo  è variabile a seconda del numero di classi di prodotti e servizi. Per ogni classe supplementare è necessario aggiungere un ulteriore importo. La tassa deve essere versata entro un mese dalla data di presentazione della domanda al fine di ottenere la data di deposito.

Se si decide di procedere con le ricerche nazionali per verificare se in uno degli stati membri quel determinato marchio è già utilizzato ci sarà un ulteriore costo.

La procedura per la registrazione di un marchio inizia con il deposito della domanda, all’esito della quale si potrà avere l’accettazione o il rigetto. Nel caso in cui la domanda venga accettata, si potrà procedere con la pubblicazione o con ricerche nazionali, per verificare che il marchio non sia utilizzato in altre nazioni. Le ricerche a livello nazionale necessitano di un periodo di tre mesi entro il quale i singoli stati dovranno inviare una relazione relativa all’utilizzo del marchio sul loro territorio.All’esito della verifica si procederà alla pubblicazione.  

A seguito della pubblicazione viene concessa la possibilità a soggetti terzi di presentare eventuali opposizioni (entro tre mesi). Nel caso in cui non ci siano opposizioni o le opposizioni presentate fossero respinte si potrà procedere alla registrazione.

Registrazione Marchio Nazionale

La registrazione del marchio nazionale si ottiene presentando la domanda all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi o presso le Camere di Commercio, dura dieci anni ed è rinnovabile per un numero illimitato di volte. Per la registrazione sono necessari la descrizione dettagliata del marchio e l’elenco completo dei prodotti e/o dei servizi a cui questo si riferisce, con l’indicazione della classe a cui appartengono.

La registrazione del marchio nazionale ha efficacia solo sul territorio nazionale, se si vuole espandere la tutela si dovrà poi procedere alla registrazione comunitaria, la registrazione nazionale non inficia la possibilità di poter poi successivamente procedere alla registrazione comunitaria.

All’atto del deposito della domanda di registrazione verrà rilasciato il relativo numero di protocollo, che determina la posizione con cui la domanda verrà annotata nei registri tenuti all’ufficio italiano brevetti e marchi. Ed è a questo numero che si dovrà sempre fare riferimento nella corrispondenza con l’ufficio.

E’ possibile, oltre che consigliabile, prima di effettuare il deposito del marchio, verificare se lo stesso risulta già presente negli archivi dei marchi depositati / registrati.

La registrazione assicura al titolare il diritto di esclusiva sull’uso del marchio, vietandone l’uso da parte di terzi per prodotti o servizi affini. Inoltre il marchio può essere ceduto, affittato e sfruttato commercialmente, dietro pagamento di royalties.

Os2 consiglia fortemente la registrazione del marchio, in un mercato sempre più affollato di loghi e immagini spesso disponibili liberamente e sfruttati in molti casi senza autorizzazione dagli utenti.

Alla base di tutto sta però la costruzione di un marchio forte e riconoscibile, richiedete un preventivo o contattateci, il nostro team sarà felice di consigliarvi.