Interfacciamento tra e-commerce e gestionale

Nello sviluppo di un sito ecommerce uno dei punti cruciali è sicuramente la praticità di utilizzo da parte del committente. Spesso infatti, lavorando con grosse aziende o aziende che gestiscono un gran numero di prodotti, siano queste parte della grande distribuzione, catene di negozi, o firme dell’alta moda come Dell’Oglio, ci si trova ad operare con cataloghi prodotti molto voluminosi, con decine di migliaia di referenze da importare e gestire. Diventa dunque imprescindibile creare un’architettura software finalizzata alla comunicazione tra il gestionale che viene usato dall’azienda e il back-office dell’ecommerce.

Per questo motivo Os2 si occupa per i suoi clienti dell’interfacciamento tra ecommerce e gestionale, tra questi ad esempio il gestionale AS400 o altri sistemi più o meno importanti a secondo delle dimensioni di ciascuna azienda. L’interfacciamento è realizzato sempre ad hoc cioè significa che il cliente potrà scegliere quali dati esportare, ma anche che la procedura di interfacciamento prescinde sia dal gestionale utilizzato che dall’ecommerce con cui questo dovrà comunicare. che per il cliente Si tratta di un passaggio fondamentale per assicurare al committente autonomia e semplicità di gestione sia del catalogo prodotti online, aggiornato in base alle referenze presenti sul gestionale, che delle giacenze in magazzino, automaticamente aggiornate tramite sincronizzazione o “a richiesta”. In termini di gestione questo porta diversi vantaggi: ad esempio nel caso di magazzini condivisi tra punti vendita fisici e store online, il software provvederà autonomamente ad aggiornare la disponibilità di un determinato prodotto quando viene conclusa una vendita online, o al contrario quando questo viene acquistato in negozio. Il “dialogo” infatti tra i due sistemi è costante per mantenere sia il gestionale che il back-office dell’ecommerce perfettamente sincronizzati.

I vantaggi dell’interfacciamento tra l gestionale e il back-office dell’ecommerce non riguardano soltanto la gestione ordinaria, ma anche  l’inserimento dati sia nel caso di un ecommerce di nuova realizzazione, che nel caso dell’implementazione, ad esempio, di un nuovo sottocatalogo, di un reparto o di una collezione. Anche in questo caso, infatti, i dati che possono essere recuperati in maniera automatica dal software interfacciato con il gestionale sono moltissimi e comprendono nomi e codici prodotto, taglie, specifiche, immagini, ma anche filtri.
Parliamo dunque di una procedura molto complessa, in quanto mirata a mettere in comunicazione due database nati con obiettivi molto diversi, uno destinato agli addetti ai lavori e l’altro al cliente finale. Si tratta però di una procedura fondamentale per tutte le aziende che si affacciano su un mercato, quello dell’ecommerce, ormai nel pieno della sua maturità.